(forse) Si.Può.(ri)Fare!

Vivere da sola in Italia, a 25 anni, con 450 euro al mese e a impatto zero.

Finalcountdown: – 91 e addio Venezia ! (wishlist)

su 9 marzo 2014
fugadaalcatraz

Questo leggiadro foglietto starà appeso accanto al mio cuscino e la prima cosa che farò ogni giorno sarà scarabocchiare furiosamente uno dei quadratini.

Non ho mai fatto mistero della mia avversione per questa città. Prima di venirci ad abitare l’avevo visitata con i miei e me ne ero innamorata. E’ stata la prima città oltre a Roma nella quale ho pensato che avrei potuto seriamente vivere per un po’ e quando mi sono trasferita ero piena di belle speranze. L’idillio è durato due mesi. Come quando alle medie ti metti con quello della terza a cui sbavi dietro da una sacco di tempo e del quale – dal lontano luogo dell’immaginario – non puoi vedere che i pregi. Poi ci esci per un po’ e scopri che ha un alito fetido, che parla solo di videogiochi e di calcio, che ti costringe ad andare in posti costosi e dimmerda e manco offre, che prende senza dare, che cucina male e a caro prezzo, che lascia spazzatura ovunque, che porta fuori il cane costretto alla vita d’appartamento e quando esso caga impacchetta la fatta del cane in una busta di plastica e la butta per strada -su questa cosa sto preparando un reportage -, che non si siede sul prato perché sennò si sporca i vestiti, che non ne sa un cazzo di politica ma è tendenzialmente razzistaQuando è gentile ti stupisci, tanto la cosa è eccezionale. E quando gli chiedi spiegazioni e resti sconvolta da ciò che dice ti risponde “Mbè ? Io sono così … si sa,no ?”.

Ma sapete che c’è ? Abbiamo mandato la didetta del contratto d’affitto per l’estate e … il 9 giugno, addio Venezia, ciao, adios, goodbye, zaijian !!!

IO ME DO’ !!!

… e come da copione succede che quando ci si ferma per un lungo periodo in un posto si finisce a non aver ancora visto quasi niente fino agli ultimi giorni. Ecco quindi la wishlist delle “Cose da fare a Venezia prima di mandarla definitivamente AFFANCULO” che mi renderà povera entro giugno, ma che mi permetterà di non rimettere piede in questo luogo per più di 24 ore e solo se strettamente necessario … ad vitam. Anche perchè, ragazzi, se continuano a trattarla così male … durerà ben poco !

Rigorosamente in ordine sparso:

115. Andare a Burano.

34. Visitare la Peggy Guggenheim Collection

5. Comprare una maschera da parete

666. Comprare un paio di scarpe da Vladì (che per me sarà sempre “Il negozio di Mary Poppins”)

3/4. Finire gli esami … sennò mi tocca tornare eccome !

71. Andare a fare – se non ti cacciano a colpi di machete – un pic-nic ai giardini di Sant’Elena

72. Andare a fare un pic-nic al parco di San Giuliano a Mestre

88. Salire in cima al campanile di S. Marco

9. Farmi fare la foto “tipica” sul Ponte di Rialto … ma all’alba

10+. Finire la parte teorica della tesi … sennò colcacchio che mi laureo a settembre e mi tocca tornare di più e più spesso.

6–. Visitare il Museo Civico di Storia Naturale col Miomone

0. Farmi il Chorus Pass (se esiste ancora) e visitare 17 chiese in 24 ore

500. Assaggiare i bruscandoli

1000. Visitare – di nuovo – la Basilica di San Marco

1. Mangiare alle “Spighe”

Qualcuno di voi è stato a Venefica e ha qualche consiglio su altre cose da fare PER FORZA prima di andare via ?

Annunci

6 responses to “Finalcountdown: – 91 e addio Venezia ! (wishlist)

  1. annaemme ha detto:

    Di primo acchito direi assolutamente “andare a bacari” ma è difficile che tu non l’abbia già fatto, in effetti.

  2. Daniela ha detto:

    parliamone…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Sugar and Cinnamon

A wholefoods blog showing the sweeter side of healthy eating

IL CASALINGO MODERNO ATTO SECONDO

(HOMELESS EDITION) economia domestica ed educazione sentimentale di un disoccupato con prole

la tana del riccio

..with my own two hands..

Tranquillissimamente

consigli e idee per per una vita tranquilla

Vivere Sostenibile

Soluzioni per un nuovo modello di Vita. Scrivici le tue a info@viveresostenibile.net

parlareavanvera

i mille volti della comunicazione: tra viral e flop

girati

Vorrei fermarmi un attimo a respirare, posso?

Dad's the way I like it

From Scotland. Living in Wales. Multilingual and trying to multi-task.

Sotto il livello del mare

Blog di una olandesa

La Tana

" Ama il prossimo tuo come te stesso ". Perché pretendere da me tanto cinismo?

Circolo Città Futura

Pensare globalmente, agire localmente; nel V Municipio di Roma

Offresi lavoro, ma non troppo.

alla ventura nella terra dei cachi

E' scientificamente dimostrato

Posti del Cosmo dove non sono mai stato

Farfalle e trincee

Sulla Via della seta, tra crisi energetiche e crisi esistenziali

XI XI in Cina

Esperienze, racconti e stranezze nel celeste impero

Diario di un ansioso

L'ansia raccontata da chi ci convive

RECENSIONI FACCIALI

meno parole, più facce!

Soldato Kowalsky

Valtellina, Cina, quello che capita - Dal socialismo scientifico al socialismo nerd

domande

le domande vengono prima delle risposte

vitadapendolare

sembrano traversi(n)e ma sono opportunità

Minimoimpatto.com: le pratiche ecosostenibili

idee e consigli su come essere eco-logici nella vita quotidiana

angolo del pensiero sparso

voli pindarici sulla caleidoscopica umanità

Music For Travelers

One good thing about music, when it hits you, you feel no pain (Bob Marley)

amoleapi

Blog, api, gechi, fotografie,fiori, ricette, famiglia

ECOarcobaleno

Solo chi Sogna può cambiare il mondo.

chayudao

tea encounters

Una mamma green

Un blog per mamme (e non solo) sempre in cerca di se stesse. Un blog per mamme libere dai condizionamenti e in contatto con il proprio istinto autentico

Un cremonese in terra islandese

Un cremonese in terra islandese

SEW KATIE DID

because thread is the best glue.

Africans in China

Cultural research about Africans in Guangzhou, and beyond

Giardinaggio Irregolare

Chi scrive di giardini deve sempre avere il coraggio di dichiarare le proprie opinioni

Zone Errogene

Ogni lasciata è vinta

Stories from the underground

Come vivere senza stomaco, amare la musica ed essere sereni

Disorientamenti

Soleil cou coupé

FreeWordsTranslations

Best Quality, Fast and Professional Translations from English, French and Spanish to Italian

VETROCOLATO

I MIEI PENSIERI SONO DI VETRO COLATO, NON CI STANNO PIÙ CHIUSI IN UN CASSETTO

la Polirica

La scelta è sempre tra una peretta gigante e un panino alla merda, fin dall' inizio del mondo la partita si è sempre giocata tra una peretta gigante e un panino alla merda, solo loro hanno la faccia tosta per fare politica!

Roberto Chessa

live your dream

Segreti e virtù delle piante medicinali

Alla natura si comanda solo ubbidendole. Francis Bacon, Saggi, 1597/1625

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: