(forse) Si.Può.(ri)Fare!

Vivere da sola in Italia, a 25 anni, con 450 euro al mese e a impatto zero.

Neocoinquilinato: è esplosa la bomba del pulito.

su 25 novembre 2013
_DSC0059

Un giorno in cucina abbiamo trovato questi due ganci con questi due canovacci la cui funzione era resa nota da altrettante etichette fatte a mano. Pensando che fosse uno scherzo abbiamo interpretato la cosa a modo nostro. Ma … non era uno scherzo.

Solitamente non scrivo a caldo. Mi piace sperimentare, far decandare e descrivere le situazioni quando sono mature. Oggi, però, ho deciso di fare uno strappo alla regola e di parlarvi della nostra situazione domestica di neocoinquilinato, anche per raccogliere un po’ di vostre opinioni sulla cosa. Mi preparo già ad una pioggia di critiche da parte delle signore, ma questo è giusto e prevedibile … e lascia un po’ il tempo che trova.

L’anno scorso la squadra era composta da me, Greg, Il Vichingo e Annin’. Le nostre regole non sono mai state specificate ma si possono riassumere così:

  1. Si condivide in ricchezza e povertà;
  2. Chi ha tempo e trova sporco pulisce;
  3. In ogni caso non si rompe il cazzo agli altri perché non si può giudicare la loro vita visto che non ne sappiamo un cazzo, in fondo.

Quest’anno Il Vichingo e Annina ci hanno abbandonati e io e Greg abbiamo accolto Scannapilu e Barbie. Ci eravamo molto preoccupati per Scannapilu, all’inizio: iscritto ad un master di secondo livello in economia e finanza, studiava e basta e il sabato pomeriggio andava in chiesa. Eppure è stata sufficiente una Monopolata coi contras per renderlo parte attiva e integrante della truppa: non è solo simpaticissimo e terrone più di me, ma ha aderito al nostro stile immediatamente, stendendo il bucato di tutti con composizioni artistiche che credo girino in foto su Facebook, presentandoci la fidanzata, giocando alla play con Greg e a carte con il Miomone che viene tutti i weekend, mangiando la sbobba che io cucino e dicendo in modo convincente che è buona, spegnendo le luci quando Greg le lascia accese, vomitando nel tupperware in mezzo al tavolo dopo una serata di bagordi. Se non un fratello … almeno un cuggino.

Barbie si è presentata a casa on uno scatolone di soli detersivi, detergenti, spugne, spruzzini, polveri e attrezzi da cosiddetta igiene casalinga. E sapete come la penso in proposito. anche a livello pratico. Poi è stata la volta degli utensili da cucina: canovacci sterili e stirati, una valanga di tupperware, un coso per fare il purè a mano, cucchiare varie, tazze, pentole … Penso di non aver ancora approfondito la cosa, ma a mio avviso esistono due tipi di persone: quelli che fanno tutti con un unico coltellino ben affilato, vedi me, e quelli che se non hanno il pelapatate, il trita aglio, la mezzaluna ecc. … ordinano una pizza per telefono piuttosto che avventurarsi in cucina, vedi Miasuocera (santadonna) e Barbie. Le abbiamo proposto il nostro metodo di gestione di casa e dopo due settimane lei ci ha proposto dei turni settimanali di pulizia del bagno e della cucina e dei turni giornalieri pedissequi di lavaggio piatti: ovvero sporchi-e-lavi. Abbiamo accettato il primo e declinato il secondo per ragioni di tempo. Le pulizie settimanali sono state sempre rispettate ed effettuate di domenica in modo che lei trovasse la casa pulita il lunedì, ma comunque quando tornava ha sempre ripulito tutto da capo lasciando la cucina in preda a fumi chimici che mi fanno bruciare gli occhi e la gola se ci entro per sbaglio. Forse l’ultima frase e la foto iniziale non hanno reso l’idea, quindi vi fornisco una carrellata di esempi perchè possiate inquadrare meglio il personaggio:

  • Le ho visto lavare l’esterno del frigo almeno tre volte in un mese;
  • Cambia il letto tutte le settimane;
  • Ha lavato una tazza che aveva un leggero alone di tè con il Cif (sì, quello che sopra la confezione ha scritto “Con candeggina !”) e quando le ho fatto notare che lì ci beviamo ha detto “Ma poi la rilavo col sapone dei piatti”;
  • Ogni volta che lava i piatti, non è che da’ un’innocente passata al lavandino, ma lo lava tutto con l’acqua calda, col Cif e con uno spruzzino anticalcare giallo acido;
  • Una volta che è tornata di lunedì e io avevo il giorno libero – quindi l’ho potuta osservare – ha rilavato tutto ciò che avevamo lavato noi il giorno prima, poi ha lavato i pavimenti, i vetri e alla fine è uscita e si è messa a pulire le scale. In tutto ciò io cercavo di studiare e lei stava lì a subissarmi di frasi fatte su donne, pulizie, ragazzi, uomini e pulito.
  • Ha attaccato dentro al cesso una roba blu appiccicosa che, come dice lei “Da odore di pulito”. A mio avviso apparte inquinare a ogni sciacquonata, da un odore di chimico e di bagno dell’autogrill.
  • Parla continuamente pulire, pulito, pulizie;
  • Ogni volta che pulisce qualcosa viene a dire a tutti “Oggi ho lavato i piatti cinque volte”, oppure “Ho lavato i fornelli”, “Ho lavato il bagno”. Da due mesi cerchiamo di capire cosa voglia sentirsi rispondere.
  • Si lamenta rigorosamente in absentia e se la prende con “i ragazzi”: ha un’idea di donna pre-ottocentesca, quindi dice rivolgendosi a me e cercando sponda frasi come “Perché poi loro dicono che stiamo a casa a pulire e basta, ti credo ! Guarda come sporcano !”. Al che io, che non la mando a dire a nessuno rispondo: “Non so che razza di uomini conosci e comunque quella pentola l’ho usata io”. E lei fa finta di non sentire.
  • Ripeto, cerca sponda in me in quanto donna e nonostante io le mostri e dimostri di essere l’anti-Barbie quotidianamente, non volendo rinunciare al suo dogma, continua a tormentarmi con i suoi piagnistei.

Ebbene, come prevedibile, stamattina LA BOMBA DEL PULITO E’ ESPLOSA.

E’ arrivata a casa verso le dieci, Scannapilu aveva fatto la colazione all’alba ed era andato a lezione, io e Greg, anche noi colazionati, stavamo per uscire. Quando è entrata ha fatto un sospiro, si è rifatta il letto, ha svuotato la VALIGIA – perchè tutti i weekend si porta i panni sporchi a casa e li lava lì, dove può fargli l’overdose di sapone e ammorbidente a 180 gradi e stirare TUTTO per bene – e quando è approdata in cucina ha detto: “E’ tutto sporco”. Si è messa quindi a cucinare e quando stavamo per uscire ci ha detto “Però non potete usare tutte queste pentole … io guardate dove sto facendo la pasta!”. Stava cucinando la pasta in un pentolino di quelli alti che in teoria sarebbero “Da té”, ma essendo grosso anche io cucino spesso lì la pasta, inoltre accanto a quel pentolino c’era quello usato da Scannapilu, che quindi aveva solo ospitato acqua bollente per fare il tè. Greg ha risposto un po’ incredulo con una frase la cui parafrasi era “E quindi ?”. Io le ho fatto notare la presenza del suddetto pentolino che poteva essere semplicemente sciacquato e usato. Risposta: “Ma io non ho voglia di lavare le cose degli altri !”. E poi è esplosa. Badabum. In tutta la sua nevrosi.  Io le ho risposto per le rime cercando di fare appello alla sua elasticità, al fatto che noi abbiamo introdotto dei cambiamenti per lei. Risposta: “Ma sono due mesi di elasticità !”. Greg gli ha fatto notare che se lui ha bisogno di una cosa e la trova sporca semplicemente la lava e la usa. Risposta: “Ma è una questione di rispetto, di convivenza civile. IO non lascio NIENTE di sporco MAI … e se continuiamo così me ne vado !”. Rispondo: “Ecco, questa la tua elsticità: o si fa come dico io o me ne vado”.

E stasera, quando alle 23 staccherò dal lavoro dovrò tornare e parlarci. Perché poi, sulla porta le ho detto che ne avremmpo parlato tutti insieme per trovare una soluzione e lei si è scusata per la sfuriata. Però non potrò davvero esimermi dal fare delle considerazioni sul tempo, le energie e i pensieri che questa persona dedica alla pulizia degli oggetti. Lo avessi io tutto quel tempo andrei a fare volontariato. Sì, non c’entra niente forse, ma ho il dente avvelenato perché domenica c’era la riunione del Servizio Civile Internazionale e ho dovuto saltarla perché lavoravo.

Per chiudere, mi cito da sola, perché di questo sono convinta: “Il mondo preferisce sicuramente un individuo non nevrotico ad uno non sporco”.

Ma attendo commenti e considerazioni. Grazie.

Annunci

12 responses to “Neocoinquilinato: è esplosa la bomba del pulito.

  1. drleukocyte ha detto:

    Credo sia un problema suo. Una casa di studenti non può essere trattata come una castello col maggiordomo e luccicare 24 ore su 24. Forse è la prima volta che mette piede fuori casa?

    • scassandralverde ha detto:

      E’ questo il bello: no ! Si lamenta sempre che nell’altra casa erano dei barbari, ma secondo me quelli erano esattamente come noi. Il problema è che se ragiona così avrà GROSSE difficoltà nella vita. Comunque sto per postare un articolo di un altro blog che sei autorizzato a recepire come un invito … =)

  2. miomone ha detto:

    Secondo me dovete dirle che in effetti sì, è il caso che vada, se non le va di adattarsi…non sarebbe meglio per voi?

    • scassandralverde ha detto:

      Alla fine si è rimangiata tutto e ha pure comprato “Il budino della pace” … sai quello che mi fa fare pace mooolto velocemente con chiunque …
      Distribuite budini al cioccolato in trincea: non ci saranno più guerre.
      Però tanto, prima o poi ha da scoppia’.

  3. Giulietto ha detto:

    AHAHAHAHAHAHAHAHAHAH. AH. AH.

    Io ti voglio molto bene, amica mia, ma ti rispedisco al mittente senza pietà le grasse risate che ti facevi tu l’anno scorso quando ti raccontavo disperata che in casa mia si puliva TUTTE una volta a settimana e TUTTA la casa.

    Io personalmente sono dell’avviso che il tempo passato a pulire sia utilizzabile più proficuamente in molti altri modi. Nel senso che anche guardare Spongebob è più formativo che lucidare l’acciaio. Pulire è una noia. Neanche pulire con Lady Gaga a tutto volume usando il palo della scopa come microfono la rende un’attività meno noiosa.

    Detto ciò, essendo io la new entry in una casa in cui la convivenza era già rodata, mi ero adattata. Ritengo che anche Barbie dovrebbe abbandonare la sua insalubre ossessione e adattarsi a voi, posto che le seghe mentali sull’igiene sono tra le più dure a morire. In verità vi dico: resistete perché avete sacrosantaragione.

  4. Pe ha detto:

    Bah… blob assassino nel WC a parte io simpatizzo per Barbie. Perché lasciare le pentole sporche? Molto meglio lavare subito dopo così né si incrostano né restano luride in bella vista. Va bene che Barbie magari un po’ nevrotica lo è davvero, ma sul serio non c’è nulla di male a cambiare le lenzuola e vivere in una casa pulita. Comunque aggiornaci che sono curiosa di sapere com’è finita! 🙂

    • scassandralverde ha detto:

      E’ finita che la sera stessa si è rimangiata tutto dicendo che era nervosa per ragioni sue e ci ha portato il budino per fare pace. Per il resto, la sua visione è compatibile con la sua vita – e manco tanto- ma non con la mia. Se ho da laurearmi entro settembre, lavorare sei ore e quaranta minuti al giorno, fare volontariato, avere una vita sentimentale e sociale e tenere vivi i miei preziosi hobbies … vivere in una casa sterile – più che pulita – è la ultima delle mie aspirazioni. O meglio, mettendo questo in posizione più alta che “In fondo” alla lista delle cose da fare, uscirei probabilmente di senno o dovrei rinunciare a qualcosa di quello che ho. Cosa alla quale non tengo affatto. Se in più ci mettiamo che farlo – in senso moderno – significherebbe contravvenire a diversi dei miei principi di ecologista … ecco là che si spiega la mia endemica avversione per la Barbie.

  5. mattias ha detto:

    Se viene in studentato da me fa un infarto.. c’è una puzza indecente di fianco al frigo da un mese e non capiamo perché.. forse passando il cif…

    • scassandralverde ha detto:

      Te la mando, sicuramente ne verrà a capo !!!

      Comunque avevo letto “C’è puzza di fianco nel frigo” … che puzza ha il fianco ? E il fianco di chi ?

      Ci vediamo dopo, sto aspettando la merendina !!!

  6. rfrancalanci ha detto:

    mia figlia qualche volta mi fa leggere le storie di un gruppo su fb , mi pare si chiama coinquilino di m…a e ci faccio delle risate che non ti dico, nei tuoi racconti per ora c’è molta tolleranza, ottimo !

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Sugar and Cinnamon

A wholefoods blog showing the sweeter side of healthy eating

IL CASALINGO MODERNO ATTO SECONDO

(HOMELESS EDITION) economia domestica ed educazione sentimentale di un disoccupato con prole

la tana del riccio

..with my own two hands..

Tranquillissimamente

consigli e idee per per una vita tranquilla

Vivere Sostenibile

Soluzioni per un nuovo modello di Vita. Scrivici le tue a info@viveresostenibile.net

parlareavanvera

i mille volti della comunicazione: tra viral e flop

girati

Vorrei fermarmi un attimo a respirare, posso?

Dad's the way I like it

From Scotland. Living in Wales. Multilingual and trying to multi-task.

Sotto il livello del mare

Blog di una olandesa

La Tana

" Ama il prossimo tuo come te stesso ". Perché pretendere da me tanto cinismo?

Circolo Città Futura

Pensare globalmente, agire localmente; nel V Municipio di Roma

Offresi lavoro, ma non troppo.

alla ventura nella terra dei cachi

E' scientificamente dimostrato

Posti del Cosmo dove non sono mai stato

Farfalle e trincee

Sulla Via della seta, tra crisi energetiche e crisi esistenziali

XI XI in Cina

Esperienze, racconti e stranezze nel celeste impero

Diario di un ansioso

L'ansia raccontata da chi ci convive

RECENSIONI FACCIALI

meno parole, più facce!

Soldato Kowalsky

Valtellina, Cina, quello che capita - Dal socialismo scientifico al socialismo nerd

domande

le domande vengono prima delle risposte

vitadapendolare

sembrano traversi(n)e ma sono opportunità

Minimoimpatto.com: le pratiche ecosostenibili

idee e consigli su come essere eco-logici nella vita quotidiana

angolo del pensiero sparso

voli pindarici sulla caleidoscopica umanità

Music For Travelers

One good thing about music, when it hits you, you feel no pain (Bob Marley)

amoleapi

Blog, api, gechi, fotografie,fiori, ricette, famiglia

ECOarcobaleno

Solo chi Sogna può cambiare il mondo.

chayudao

tea encounters

Una mamma green

Un blog per mamme (e non solo) sempre in cerca di se stesse. Un blog per mamme libere dai condizionamenti e in contatto con il proprio istinto autentico

Un cremonese in terra islandese

Un cremonese in terra islandese

SEW KATIE DID

because thread is the best glue.

Africans in China

Cultural research about Africans in Guangzhou, and beyond

Giardinaggio Irregolare

Chi scrive di giardini deve sempre avere il coraggio di dichiarare le proprie opinioni

Zone Errogene

Ogni lasciata è vinta

Stories from the underground

Come vivere senza stomaco, amare la musica ed essere sereni

Disorientamenti

Soleil cou coupé

FreeWordsTranslations

Best Quality, Fast and Professional Translations from English, French and Spanish to Italian

VETROCOLATO

I MIEI PENSIERI SONO DI VETRO COLATO, NON CI STANNO PIÙ CHIUSI IN UN CASSETTO

la Polirica

La scelta è sempre tra una peretta gigante e un panino alla merda, fin dall' inizio del mondo la partita si è sempre giocata tra una peretta gigante e un panino alla merda, solo loro hanno la faccia tosta per fare politica!

Roberto Chessa

live your dream

Segreti e virtù delle piante medicinali

Alla natura si comanda solo ubbidendole. Francis Bacon, Saggi, 1597/1625

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: