(forse) Si.Può.(ri)Fare!

Vivere da sola in Italia, a 25 anni, con 450 euro al mese e a impatto zero.

3 RICETTE PARAVENTE_Regalo di compleanno per Miofratello. !

su 7 ottobre 2013

Tanti auguri a te,

tanti auguri a te,

tanti auguri a Miofratello,

tanti auguri a te !

Oggi è evidentemente il compleanno di Miofratello, maledetto cervello espatriato !!!

… essiccome non ho internet a casa e non posso cantargli Tantiguri su Skype strimpellando sul mio ukulele – parleremo di lui in seguito – mentre sto in biblioteca, essiccome non ho ancora un lavoro e le mie finanze vanno disperatamente assottigliandosi … ecco qui il tuo regalo ‘ninni !!!

Non mi sono dimenticata che sei l’ultima vittima del mio vegetarianesimo non-violento, né che mi avevi chiesto alcune ricettine fordummies utili ad effettuare la famigerata TRANSIZIONE. Certamente puoi anche ispezionare la categoria “Ricette”, ma volevo dedicarti qualcosa di diverso e personale … allora, mentre facevo le mie simpatiche file in segreteria per il cambio di facoltà – che tra l’altro andò a buon fine, chiedo la tesi questa settimana! – mi sono spremuta ben bene le meningi e ho pensato a come formulare queste ricette in maniera funzionale al fatto che siamo a parecchi km di distanza e che sei in un paese diverso dal mio in cui potrebbe esserti difficile reperire determinati ingredienti. Quindi mi sono “inventata” una serie di ricette paravente in cui inserire di volta in volta le verdure che hai … e speriamo che ti piacciano !!!

>In ogni caso, per cucinare bene ci vuole una musica allegra !<

Ricetta paraventa n. 1: Il risotto.

Ciò che distingue la frase “faccio un resotto al …” dalla frase “faccio un riso con …” è per prima cosa un alto grado di self-confidence o presunto tale e poi, lo strumento con cui si effettua la cottura: nel primo caso una padella, nel secondo una pentola.

Quindi ti serve una padella. E, sì, del riso, nella misura di una tazza a cranio. Però ti serve anche una pentola ! Il primo passo, infatti è quello di mettere a bollire due tazze d’acqua per ognuna di riso. Se metti semplicemente mezzo cucchiaino di sale per tazza d’acqua va già bene … non ti allarmare se vedi dei pazzi che ci mettono il dado per brodo o persino del brodo vero, è gente che legge Carlo Cracco. Beh, supponendo che tu abbia messo l’acqua a bollire, prendi la padella, mettici un quarto di cipolla e mezza carota tagliate finafine con una cucchiaiata d’olio, poi prendi una verdura irlandese di stagione accacchio, lavala e tagliala a pezzettini. Accendi il fuoco sotto la padella con cipolla e olio e aggiungici la tazza di riso. Fatto ? Mescolando con un cucchiaio di legno noterai che il riso, oliandosi, diventa tutto trasparente, quando l’olio inizia a fare le bollicine buttaci la verdura a dadini. A questo punto l’acqua della pentola dovrebbe essere già piuttosto calda. Con un mestolo aggiungila nella padella poco alla volta fino a che il riso non sarà cotto. Per fare il figo, ma soptrattutto per garantirti un apporto adeguato di calorie, un attimo prima di spegnere il fuoco aggiungi un po’ di burro, un cucchiaino basterà, e se ne hai, un po’ di formaggio grattato da mescolare finché si sarà sciolto.

Ricetta paraventa n. 2: Uovo strapazzato corretto.

Difficilmente un vegetariano va incontro a carenze proteiche … a meno che non si dimentichi inavvertitamente dell’esistenza delle uova … sì, eventuali lettori vegani, lo so che si può fare a meno delle uova, ma spiegare il come sarebbe insensato in questa sede. Quindi la cosa più facile da fare con le uova è la strapazzatura, e noi la correggiamo oggi per i nostri fini nutritivi. La strapazzatura in sé consiste di solo olio e uovo mescolati forsennatamente durante la cottura, se però aggiungessi all’olio caldo della padella una delle suddette verdure irlandesi a cacchio prima di inserire l’uovo, avresti un uovo strapazzato mooolto più interessante. Quindi: olio in padella, fuoco basso (ma tanto te hai le piastre, porastella !), verdura accacchio tagliata il più piccolo possibile e lasciata cuocere qualche minuto (aggiungi acqua se si attacca !), uova e mescolatura forsennata fino alla cottura dell’uovo. Non dimenticare il sale !

Ricetta paraventa n. 3: Lo sfornato sformato.

More difficult, fratè, a ‘sto giro ti serve una teglia anti-aderente spessa almeno tre dita! … Ce l’hai ? Ottimo ! Allora, visto che le patate non mancano mai in terra d’Irlanda, ho pensato una ricetta a base di patate che potrai reinterpretare a tuo piacimento e a seconda di ciò che ti sarà più facile reperire. Tra l’altro è molto comodo da portare al lavoro e si conserva in frigo per un bel po’, quindi puoi cucinarlo di domenica e andarci avanti fino a metà settimana ! Per la base, appunto, avrai bisogno di quattro patate belle grosse: sbucciale e tagliale in quattro e poi mettile in una pentola coprendole con l’acqua fredda e aggiungendo un cucchiaino di sale. Per capire quando sono cotte puoi provare a bucarle con la forchetta e tirarle sù. Diciamo che più sono morbide e meglio è ! Contemporaneamente metti a bollire con un po’ di sale anche una o due unità delle sempiterna verdura random tagliata a cubettini. Una volta scolate le patate, mettile in un’insalatiera e schiacciale con una forchetta fino a renderle irriconoscibili. A questo punto accendi il forno a 200 gradi … oddìo, non mi ricordo che forno hai … beh, se ci sono unità di misura strane tipo i farenheit, mettilo a una temperatura medio-alta. Aggiungi all’impasto di patate due uova, la verdura a cubetti di cui sopra e un formaggio che ti piace grattuggiato o tagliato a pezzi piccoli. Metti nella teglia due cucchiai d’olio e spalmali a mano su tutta la superficie interna, versaci poi il tuo magnifico pappone e spianalo il più possibile. Poi mettilo in frigo e cuocilo una ventina di minuti.

E BUON APPETITO !

Annunci

2 responses to “3 RICETTE PARAVENTE_Regalo di compleanno per Miofratello. !

  1. nyoulisses ha detto:

    Oh, garbata sorpresa!
    Gaudio sereno.

    Non so se udirlo tu puoi, ma dall’Irlanda un grazie ti giunge vociato!
    Grazie, con tutto tutto il cuore per questa bella sorpresa! 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Sugar and Cinnamon

A wholefoods blog showing the sweeter side of healthy eating

IL CASALINGO MODERNO ATTO SECONDO

(HOMELESS EDITION) economia domestica ed educazione sentimentale di un disoccupato con prole

la tana del riccio

..with my own two hands..

Tranquillissimamente

consigli e idee per per una vita tranquilla

Vivere Sostenibile

Soluzioni per un nuovo modello di Vita. Scrivici le tue a info@viveresostenibile.net

parlareavanvera

i mille volti della comunicazione: tra viral e flop

girati

Vorrei fermarmi un attimo a respirare, posso?

Dad's the way I like it

From Scotland. Living in Wales. Multilingual and trying to multi-task.

Sotto il livello del mare

Blog di una olandesa

La Tana

" Ama il prossimo tuo come te stesso ". Perché pretendere da me tanto cinismo?

Circolo Città Futura

Pensare globalmente, agire localmente; nel V Municipio di Roma

Offresi lavoro, ma non troppo.

alla ventura nella terra dei cachi

E' scientificamente dimostrato

Posti del Cosmo dove non sono mai stato

Farfalle e trincee

Sulla Via della seta, tra crisi energetiche e crisi esistenziali

XI XI in Cina

Esperienze, racconti e stranezze nel celeste impero

Diario di un ansioso

L'ansia raccontata da chi ci convive

RECENSIONI FACCIALI

meno parole, più facce!

Soldato Kowalsky

Valtellina, Cina, quello che capita - Dal socialismo scientifico al socialismo nerd

domande

le domande vengono prima delle risposte

vitadapendolare

sembrano traversi(n)e ma sono opportunità

Minimoimpatto.com: le pratiche ecosostenibili

idee e consigli su come essere eco-logici nella vita quotidiana

angolo del pensiero sparso

voli pindarici sulla caleidoscopica umanità

Music For Travelers

One good thing about music, when it hits you, you feel no pain (Bob Marley)

amoleapi

Blog, api, gechi, fotografie,fiori, ricette, famiglia

ECOarcobaleno

Solo chi Sogna può cambiare il mondo.

chayudao

tea encounters

Una mamma green

Un blog per mamme (e non solo) sempre in cerca di se stesse. Un blog per mamme libere dai condizionamenti e in contatto con il proprio istinto autentico

Un cremonese in terra islandese

Un cremonese in terra islandese

SEW KATIE DID

because thread is the best glue.

Africans in China

Cultural research about Africans in Guangzhou, and beyond

Giardinaggio Irregolare

Chi scrive di giardini deve sempre avere il coraggio di dichiarare le proprie opinioni

Zone Errogene

Ogni lasciata è vinta

Stories from the underground

Come vivere senza stomaco, amare la musica ed essere sereni

Disorientamenti

Soleil cou coupé

FreeWordsTranslations

Best Quality, Fast and Professional Translations from English, French and Spanish to Italian

VETROCOLATO

I MIEI PENSIERI SONO DI VETRO COLATO, NON CI STANNO PIÙ CHIUSI IN UN CASSETTO

la Polirica

La scelta è sempre tra una peretta gigante e un panino alla merda, fin dall' inizio del mondo la partita si è sempre giocata tra una peretta gigante e un panino alla merda, solo loro hanno la faccia tosta per fare politica!

Roberto Chessa

live your dream

Segreti e virtù delle piante medicinali

Alla natura si comanda solo ubbidendole. Francis Bacon, Saggi, 1597/1625

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: