(forse) Si.Può.(ri)Fare!

Vivere da sola in Italia, a 25 anni, con 450 euro al mese e a impatto zero.

Lavarsi i denti ecocheap !

su 19 aprile 2013

[Stavo forse andando un po’ fuori tema ultimamente, le circostanze mi hanno un po’ forzata a farlo. Ma ora è il caso di dispensare nuovamente consigli su come fare le cose verdi e a buon mercato !]

Lavarsi i denti

Lavarsi i denti in verde comporta tre grattacapi principali in ordine di difficoltà:

– Il dentifricio.

– L’acqua.

– Lo spazzolino.

Il dentifricio è la questione più semplice da risolvere, innanzitutto perchè ci hanno già pensato un sacco di persone e poi perchè pone meno dilemmi o trilemmi delle altre due. Il problema principale è il tubetto di plastica in cui è contenuto che va inevitabilmente buttato a fine uso. In altri paesi esistono distributori di dentifricio che ti permettono di comprarlo alla spina, ma in Italia a quanto ne so, no. Inoltre, c’è da considerare quello che ci mettono dentro: se ti fai ispirare dal simpatico guru dell’INCI, ovvero Carlita, vengono fuori diverse marche di dentifricio che non ci mettano dentro … LAMMERDA ! Così, te ne vai tutto fiducioso al mercato e scopri che un tubetto striminzito e tutto-tappo ti costa cinque euro !!! Così si torna a casa e si scopre da Santa Internet che il dentifricio si può fare in casa e che è a anche piuttosto facile. Ecco alcune ricette pescate a caso:

– Gel d’aole vera+caolino+olio essenziale a scelta

– Argilla di qualsiasi tipo (quella verde costa meno) e semi di finocchio/cardamomo tritati

– Un osso di seppia bollito per mezzora e ridotto in polvere + olio essenziale a scelta (questa la adoro perchè fa un sacco fattucchiera !!!)

Molte ricette propongono anche il bicarbonato, ma siccome è molto corrosivo ne andrebbe messo giusto un pizzico. Un’alternativa anche abbastanza etica è quella che vedete lassù nella foto, il Lavadenti Ardente di Lush. Premetto di non adorare i prodotti Lush sempre&comunque perchè le schifezze le fanno anche loro … però le fanno trasparentemente e si impegnano molto nella ricerca di soluzioni serie, come le iniziative sul vuoto a rendere ecc. Se tutte le aziende cosmetiche si facessero il mazzo che si fanno loro staremmo messi molto meglio. La scheda del prodotto è qui. Io l’ho scelto perchè mi soddisfa da tutti i punti di vista: ha un inci perfetto, la scatole è in carta riciclata, il prodotto è Fairtrade e costa poco. Tra l’altro una pasticchina fa talmente tanta schiuma che io le divido in due o in quattro prima di usarle ! Inoltre ce l’ho già da mesi e funziona benissimo. Se vogliamo fargli le pulci possiamo dire che c’è una punta di bicarbonato e che alcuni ingredienti, essendo Fairtrade vengono da paesi in via di sviluppo, quindi da lontano, quindi aereo, quindi diossina … ma la perfezione non esiste !

L’acqua è una questione piuttosto storica. Oltre il canonico “Chiudila mentre ti spazzoli”, la mia malattia verde mi ha fatto elaborare due metodi extra per la conservazione di questo scarso e preziosissimo elemento:

1) Il metodo del bicchiere: tenetevi un bicchiere bello grande lì dove vi lavate i denti. Per iniziare immergete lo spazzolino nel bicchiere, poi indentifriciatelo e lavatevi i denti. Quando è il momento di sciacquarvi i denti fatelo con lacqua del bicchiere e versate l’ultima parte sullo spazzolino strofinando un bel po’.

2) Il metodo del lavandino a fondo perduto: questo metodo non è applicabile da tutti, ma solo dai possessori di quei fantastici lavandini de ‘na vorta, con il tubo di scarico a vista sotto il lavabo … Avete presente? Spero di si perchè ho cercato delle foto in giro ma non ne ho trovate ! In compenso ho trovato un meccanismo che si monta su qualsiasi lavandino e che funziona nello stesso modo, ma vabbè …  In somma, tenendo aperto il tubo sotto il lavandino con un secchio sotto si riciclano le acque grigie utilizzando le “secchiate” una tantum, al posto dello scarico del water. Oh, non sono mica matta! C’è gente che lo fa !

Se pensate che la cosa sia irrilevante, provate a mettere una bacinella vuota nel lavandino e a lavarvi i denti normalmente: usate un solo bicchiere d’acqua ?

Lo spazzolino è stata la faccenda più ardua e ha richiesto mesi di sperimentazione. Non scherzo. Allora, intanto sfatiamo il mito dello spazzolino che si cambia ogni tre mesi: un sonoro COL CAZZO alla Merdadent e compagnia bischerando. Io ne cambio due all’anno quando VEDO che è rovinato e sono ancora viva e vispa. Il problema è che è di plastica e che si butta ogni volta. La rete ci suggerisce una serie di ricili creativi molto simpatici, ma se pensate che – continuando così e campando fino a 80 anni – io ne userò ancora altri 152 … avoglia a braccialetti ! Avevo trovato un paio di fabbriche che vendevano spazzolini compostabili, ma tutte in America o Canada, ergo aereo ecc. Quindi ho provato questo, ovvero la radice lavadenti di sewak: ha di positivo che è compostabile e biodegradabile, non serve il dentifricio, ma viene anche questa da “fuori europa” e poi … il mio tartaro retrodentale l’ha bocciata. Per sbiancare e pulire la parte esterna e laterale dei denti è una bomba, ma per il retro NON C’E’ VERSO ! Eqquindi ho optato per il male minore: uno spazzolino tedesco con setole vegetali e testina intercambiabile.

Chi offre di più ???

Chiaramente, pochi mesi dopo il mio acquisto, una ditta italiana ha tirato fuori la sua versione che ha anche il manico di legno ! Eccola qua !

Epperò costa il doppio del mio … hummm …

Annunci

9 responses to “Lavarsi i denti ecocheap !

  1. alice ha detto:

    che impegno! io mi limito a usare intellegentemente l’acqua e il dentifricio (sembra che la gente normale se non ha la schiuma che esce dalle orecchie non sia abbastanza!). Però ricordo da una vecchia lettura di focus che lo spazzolino non sarebbe da bagnare quando ci si lava i denti (ahahahah guarda qua: http://www.youtube.com/watch?v=2fIdS1Z3Jks, mi toccherà studiarlo da quanto è difficile! lasciamo correre sulla durata degli spazzolini (3 settimane?!?!?!? ceeeerto) e sulle tempistiche del lavaggio)
    buon weekend!

    • scassandralverde ha detto:

      Eh, ho un passato(?) da maniaca ossessivo-compulsiva: dovrò pure sfogarmi in qualche modo !
      Il video: ci devono dare delle ripetizioni individuali … =)

      • alice ha detto:

        sul serio guarda!, io ci ho provato ma è insensatamente difficile! adesso bisognerà andare a scula anche per lavarsi i denti -.- non c’è più religione.

      • scassandralverde ha detto:

        Beh, magari lo mettono come “insegnamento” alternativo per chi non fa religione: c’è chi si sciacqua la coscienza e chi si sciacqua le gengive.

  2. Lotje ha detto:

    Fantastico! Sei davvero creativa con la ricetta per il dentifricio! Complimenti. Qui sono io ad essere troppo pigra…

  3. eleonora ha detto:

    ciao mitica!! che bel post poi a leggerlo a quest’ora capita a fagiolo!! io uso questo dentifricio Weleda e’ molto naturale anche se ha un tubetto (di metallo) ne basta pochissimo: qui trovi Inci http://forum.saicosatispalmi.org/viewtopic.php?t=5801
    x l’acqua ho sempre pensato di deviare lo scolo ma x ora tengo solo l’innafiatoio nel lavandino della cucina … oggi provo la bacinella! buongiorno!!

  4. Fausto ha detto:

    In altri paesi esistono distributori di dentifricio che ti permettono di comprarlo alla spina

  5. Fausto ha detto:

    … In altri paesi esistono distributori di dentifricio che ti permettono di comprarlo alla spina… avete qualche altra notizia/illustrazione al riguardo?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Sugar and Cinnamon

A wholefoods blog showing the sweeter side of healthy eating

IL CASALINGO MODERNO ATTO SECONDO

(HOMELESS EDITION) economia domestica ed educazione sentimentale di un disoccupato con prole

la tana del riccio

..with my own two hands..

Tranquillissimamente

consigli e idee per per una vita tranquilla

Vivere Sostenibile

Soluzioni per un nuovo modello di Vita. Scrivici le tue a info@viveresostenibile.net

parlareavanvera

i mille volti della comunicazione: tra viral e flop

girati

Vorrei fermarmi un attimo a respirare, posso?

Dad's the way I like it

From Scotland. Living in Wales. Multilingual and trying to multi-task.

Sotto il livello del mare

Blog di una olandesa

La Tana

" Ama il prossimo tuo come te stesso ". Perché pretendere da me tanto cinismo?

Circolo Città Futura

Pensare globalmente, agire localmente; nel V Municipio di Roma

Offresi lavoro, ma non troppo.

alla ventura nella terra dei cachi

E' scientificamente dimostrato

Posti del Cosmo dove non sono mai stato

Farfalle e trincee

Sulla Via della seta, tra crisi energetiche e crisi esistenziali

XI XI in Cina

Esperienze, racconti e stranezze nel celeste impero

Diario di un ansioso

L'ansia raccontata da chi ci convive

RECENSIONI FACCIALI

meno parole, più facce!

Soldato Kowalsky

Valtellina, Cina, quello che capita - Dal socialismo scientifico al socialismo nerd

domande

le domande vengono prima delle risposte

vitadapendolare

sembrano traversi(n)e ma sono opportunità

Minimoimpatto.com: le pratiche ecosostenibili

idee e consigli su come essere eco-logici nella vita quotidiana

angolo del pensiero sparso

voli pindarici sulla caleidoscopica umanità

Music For Travelers

One good thing about music, when it hits you, you feel no pain (Bob Marley)

amoleapi

Blog, api, gechi, fotografie,fiori, ricette, famiglia

ECOarcobaleno

Solo chi Sogna può cambiare il mondo.

chayudao

tea encounters

Una mamma green

Un blog per mamme (e non solo) sempre in cerca di se stesse. Un blog per mamme libere dai condizionamenti e in contatto con il proprio istinto autentico

Un cremonese in terra islandese

Un cremonese in terra islandese

SEW KATIE DID

because thread is the best glue.

Africans in China

Cultural research about Africans in Guangzhou, and beyond

Giardinaggio Irregolare

Chi scrive di giardini deve sempre avere il coraggio di dichiarare le proprie opinioni

Zone Errogene

Ogni lasciata è vinta

Stories from the underground

Come vivere senza stomaco, amare la musica ed essere sereni

Disorientamenti

Soleil cou coupé

FreeWordsTranslations

Best Quality, Fast and Professional Translations from English, French and Spanish to Italian

VETROCOLATO

I MIEI PENSIERI SONO DI VETRO COLATO, NON CI STANNO PIÙ CHIUSI IN UN CASSETTO

la Polirica

La scelta è sempre tra una peretta gigante e un panino alla merda, fin dall' inizio del mondo la partita si è sempre giocata tra una peretta gigante e un panino alla merda, solo loro hanno la faccia tosta per fare politica!

Roberto Chessa

live your dream

Segreti e virtù delle piante medicinali

Alla natura si comanda solo ubbidendole. Francis Bacon, Saggi, 1597/1625

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: